Terminillo e dintorni

Sempre in tema di giornate calde in capitale si va alla ricerca di altre vette appenniniche, che apportino aria nuova e refrigerio agli stanchi cervelli dei camperisti. Una meta in quota molto facile da raggiungere da Roma è il Monte Terminillo; la cui strada più in quota è la SP10 che passa dal “Rifugio Angelo Sebastiani” che sta a circa 1810 m s.l.m, un’altezza niente male. 

La SP10 però continua verso una vallata molto alberata e suggestiva per valicare poi a nord dalla parte di Leonessa, il punto più in alto del percorso è sui 1900 m circa.
Poco dopo il rifugio, dal quale conviene partire per escursioni trekking verso la vetta (2217m s.l.m), sorpresa delle sorprese trovo la neve, il 10 Giugno!!! Più ghiaccio che neve ma uscendo dal camper con le crocs scopro con sorpresa che non ho finalmente trovato il fresco ma il freddo!!! Mi cambio, pantaloni lunghi, scarpe da trekking e “felpa”, la porto sempre dietro nel camper ma non pensavo servisse a Giugno!! 

Trovo uno spazio perfetto per parcheggiare, lascio il camper e percorro una breve scarpinata per bivaccare e consumare le cibarie della cambusa..

Salgo su una piccola cima e la vista è strepitosa, la natura in questo periodo è florida e attiva in tutti i sensi (compresi gli insetti).

Finito il meritato riposo del giusto cerco una zona d’ombra più a valle, in quanto in cima oltre una cerca altezza i nostri alberi non crescono, il posto dove mi trovo è sui 1910m circa. Scendo pertanto proseguendo sulla SP10 in direzione Leonessa e trovo un posticino (a fine articolo come al solito vi passo le coordinate) perfetto all’ombra, dove leggere un po’ del mio kindle e perché no lasciarsi rapire da Morfeo per quei 30-40 secondi  😯 

Riprendo marcia, “il VAN-eggiar è dolce in queste strade“, lungo la vallata e  arrivo a Leonessa per una breve visita, scorgo sul monte di fronte la piazza centrale una “chiesa-ristoro” che controllando dovrebbe essere intorno ai 1600m, chiedo come arrivarci ma mi dicono forse un po difficile da percorrere col mio mezzo, sarà comunque una meta che prima o poi vi pubblicherò. Dovrebbe trattarsi della chiesetta di San Giuseppe sul Monte Cambio.

Considerando la via del ritorno, neanche tanto visto che non resto sulla direttrice di casa, mi allungo sul Lago di Piediluco; paese ormai abitato in pianta stabile da qualche centinaio di abitanti, tempo fa la popolazione era di qualche migliaio con fiorente economia basata sulla pesca… poi un po’ per l’inquinamento, un po’ per ragioni dei costi d’importazione dei beni, come tutti gli italici paesini si sono svuotati in ragione dei centri abitati con maggiore concentrazione commerciale – la morte delle arti e mestieri di una volta purtroppo!

Resta comunque un notevole ed importante centro turistico, con un lungo-lago pedonale di recente realizzazione. Durante il fine settimana si ripopola, è possibile fare delle escursioni guidate sul lago con delle imbarcazioni, il lago  inoltre ospita la nazionale italiana di canottaggio.

Lascio un po’ di informazioni per coloro che volessero frequentare in camper-e-non qualcuno dei punti descritti:

Monte Terminillo
Rifugio Angelo Sebastiani = 42.469893, 13.010216
Spazio Parcheggio = 42.476406, 13.008483
Parcheggio all’ombra = 42.489257, 13.004644

Leonessa
Parcheggio = 42.565463, 12.963544 ; 42.564321, 12.961661

Lago di Piediluco
Parcheggio = 42.534963, 12.763866

Un saluto a tutti
VAN-eggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.