Acqua azzurra, acqua chiara…

No non è Battisti, parliamo di acque, perché? Perché è un po’ un problema comune la pulizia del serbatoio delle acque bianche, dei filtri e delle impurità che spesso sono il malfunzionamento della pompa… Per non parlare di quando si ispeziona il serbatoio e si notano quei residui sul fondo, non proprio “presentabili”. Fermo restando che di solito uso l’acqua del serbatoio solo per lavarmi e per lo scarico, cucino con acqua che porto nelle bottiglie.

Per evitare i vari problemi dovuti alle impurità presenti nell’acqua o alla sua normale tendenza a creare formazioni, che impropriamente definiamo “alghe”, soprattutto quando l’acqua risiede per qualche giorno in un ambiente chiuso di plastica come il serbatoio, magari ancor di più al caldo estivo, mi sono inventato e copiato dai consigli del web alcuni stratagemmi atti a limitare a monte il problema, vale a dire ad immettere nel serbatoio l’acqua quanto più pulita possibile. Questo al fine di evitare di filtrarla dopo nel camper, cosa che comunque sarebbe utile fare, cioè filtrarla prima di metterla e prima di usarla.

Io ho trovato utile l’utilizzo di questo prodotto, che però l’ho trovato da Leroy Merlin nella sezione “piscine” a circa € 7,00; lo stesso che venduto per camper rischia di costarne € 35,00 circa. Viene venduto con dei sali per il calcare ma facendo un rapido giro sui forum è consigliato (quando i sali sono finiti) mettere al loro posto semplicemente una calza da donna, il tessuto in nylon è molto fitto e raggomitolato forma un filtro utile contro le impurità.

Ora, io l’attacco di tipo garden ( lo standard a sgancio rapido)per caricare l’acqua nel mio Van non l’avevo mai provato, ho sempre inserito il tubo nel tappo grande e via così fino a riempirlo, ora che avevo il giocattolo nuovo dovevo provarlo assolutamente, per cui attacco il tubo del giardino al nuovo filtro, il filtro alla predisposizione già presente sul mio modello ed apro l’acqua a manetta, con tanto di soddisfazione che finalmente non bagna più fuori quando faccio rifornimento.

…peccato che dopo poco comincio a vedere scorrere l’acqua dal portellone d’ingresso, apro e… tutto l’interno completamente allagato!!! Terrore allo stato puro, usciva acqua da tutto il pavimento; spengo subito l’acqua, asciugo tutto il più presto possibile, controllo che porkildemonjo (calendario del camperista – fatto in meno di due minuti) sia successo: scopro che la Trigano ha predisposto bene i due tipi di attacco, purtroppo dietro l’attacco di tipo “garden” hanno dimenticato di metterci un tubo che innesti sul serbatoio e l’acqua quindi fuoriesce libera in tutto il camper come se lo lavassi con una pompa. Per fortuna fa caldo, si asciuga tutto in fretta. Mi munisco di questo aggeggio e continuo ad usare il solito aggancio 😉 {il tubo piccolo che si vede innestato dal serbatoio è lo sfogo dell’aria non l’attacco del garden come pensavo}

Per caricare l’acqua in giro invece ho optato per questo tipo di tubo, comodo per il ridotto ingombro che occupa nel gavone “tecnico”; mi porto sempre dietro inoltre questo adattatore, così posso agganciarmi alle fontanelle che trovo in giro (qui l’app per le fontanelle). Si allarga in modo da poterlo agganciare ai diversi tipi di nasone, ovviamente se becchi quello a testa di leone, hai perso!!

Faccio delle prove, pulisco prima bene il tutto, igienizzo come già descritto in un altro post, carico l’acqua con gli strumenti nuovi per vedere che cosa troverò poi nel serbatoio.

{Scusate la messa a fuoco nel serbatoio non è facile}
Dopo circa una decina di carichi, a distanza di qualche mese i residui sono veramente minimi …e ancora non ho messo il collant, sto aspettando che si consuma il sale ma mi sa che lo metto comunque a breve.

A fare un lavoretto completo ci sarebbe, come dicevo all’inizio, da aggiungere un ulteriore filtro dopo la pompa.
{qui c’è un interessante articolo che ne parla}

Per adesso l’attrezzatura consta dei seguenti elementi, per una spesa veramente irrisoria ma per un risparmio di tempo e di pulizia considerevoli:

Un saluto a tutti
VAN-eggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.