Luso #Portogallo

Sull’onda dell’influenza di “Ricardo Espírito Santo Silva Salgado” ci perdiamo nelle campagne di Coimbra, per imbatterci in Luso, un’unità amministrativa secondaria, una “freguesia” portoghese appartenente al comune di Mealhada; famosa per gli impianti termali, fondati nel 1852. 
Gli edifici in Luso conservano ancora quel caratteristico stile di quegli anni.

(altro…)

(o)Porto oppure “Cidade invicta”

Porto oppure Oporto, capitale industriale del nord del Portogallo, si sviluppa maggiormente sulla sponda nord del fiume Douro, mentre il lato sud del fiume urbanisticamente è stato in passato come oggi più espressione di attività industriali e portuali. Oggi la città si è allargata moltissimo e continua a farlo, inglobando zone prima dedicate esclusivamente ai pescatori piuttosto che ad altre attività una volta più “periferiche”, pur mantenendo il suo caratteristico e affascinante stile un po’ barocco, un po’ romanico, un po’ moderno, un insieme che caratterizza il suo stile tipico nord portoghese.

(altro…)

Miranda do Douro – #Portogallo

Miranda do Douro - #Portogallo

Uscito come un cavernicolo da dentro le grotte di “Le Mas d’Azil” in Francia, passando nei territori dello stato di Andorra, affronto un’unica lunga traversata verso la Valle del Douro: il fiume diVino, la dimora di Bacco, patrimonio dell’Unesco e “Regione Vinicola più Antica del Mondo”, che altro mai potrei aggiungere se non i versi del poeta portoghese Miguel Torga: l’unica incommensurabile prova che ci consente di stupire il mondo“. 

(altro…)

Valle del Douro – un fiume diVino

Valle del Douro - un fiume diVino

Sono partito da Roma con il mio “Gran Ducato di VAN-eggio” verso la metà di Settembre e attraversato con piacere la Provenza e la Spagna, con la fretta quasi di arrivare in Portogallo, che era poi la destinazione finale e l’oggetto di questo itinerario di 21 giorni; l’idea era quella di approcciare il Portogallo partendo dal nord e proseguendo verso il Sud nell’Algarve, con la speranza che dopo 3 settimane sarei arrivato a sud ad Ottobre con temperature più accettabili (strategia che poi è risultata del tutto inutile), sarei comunque partito dal nord se non altro per la curiosità e la fretta di voler visitare la valle del Douro e guidare il mio van scorrazzando lungo le aziende vinicole.
Prima di partire, già mesi prima, avevo letto moltissimo su questa fertile valle e la sensazione che avevo maturato prima e durante la partenza era quasi che il viaggio sarebbe iniziato quando mi sarei trovato in quella fantastica valle, perché rappresenta il “trait d’union” delle mie passioni, viaggiare ed enogastronomia (più “eno” che gastronomia in questo caso).

(altro…)

Vila Real – #Portogallo

Vila Real - #Portogallo

Continuo il mio itinerario nella valle del Douro lasciandomi alle spalle la mia prima visita: “Miranda do Douro“. Non seguo una logica di percorso perché sono un viaggiatore non un turista, vado dove è possibile incontrare storie, uomini e cultura.
Effettuo una sosta a Vila Real e poi torno indietro verso Pinhão, anche perché semplicemente avevo bisogno di rifornire il mio frigo trivalente, piccolo il frigo del mio Van ma ne ha viste tante di prelibate cosucce passarci dentro!

(altro…)